emdrEYE MOVEMENT DESENSITIZATION AND REPROCESSING

Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari, oggi si può dichiarare l'efficacia di tale metodo nell'elaborazione di esperienze traumatiche; l'utilizzo dell'Emdr è valido oltre che per il disturbo post traumatico da stress anche per i disturbi d'ansia, disturbi depressivi, psicosomatici e altri ancora. L'Emdr si focalizza sul ricordo del trauma, andando a "bussare" nel punto del nostro cervello dove le reti neurali trattengono il ricordo in una dimensione altamente disturbante per la persona. Accedendo nel punto dove è immagazzinata la parte traumatica del ricordo, si possono rielaborare le informazioni che sono "bloccate", quelle cioè capaci di creare disagio e sofferenza. Lo psicoterapeuta attraverso l'Emdr riavvia il sistema innato di auto-guarigione della persona. L'acronimo EMDR fa riferimento ai processi di desensibilizzazione e rielaborazione: si giunge ad una desensibilizzazione emotiva del ricordo dell'evento, e ad una rielaborazione adattiva, cioè appropriata dello stesso.