ipnosi ericksoniana L’anima e il corpo si addormentano insieme; man mano che il flusso del sangue si calma, un dolce sentimento di pace si diffonde.

"La trance secondo Erikson, è quello stato in cui l'apprendimento e la disponibilità al mutamento hanno la maggior probabilità di avere luogo. Con essa non intendiamo uno stato indotto di sonnolenza. I pazienti non sono soggiogati dal terapeuta , nè perdono il controllo e vengono diretti dalla volontà di un' altra persona. La trance, in realtà, è uno stato naturale che ciascuno di noi ha provato. L'esperienza più familiare è quella del sogno a occhi aperti, ma altri stati di trance possono avere luogo quando meditiamo, preghiamo o facciamo degli esercizi , come il jogging, che è stato talvolta definito come una 'meditazione in movimento'. In queste situazioni, la persona è conscia della vivezza delle proprie sensazioni interne, sia mentali che fisiche,  e gli stimoli esterni, quali i suoni e i movimenti, acquistano minor importanza.